Scuola in Bolletta

Il percorso didattico denominato La Scuola in Bolletta è un’iniziativa nata con l’obiettivo di coinvolgere attivamente gli studenti sui temi dell’energia rinnovabile, della promozione e del risparmio energetico all’interno della scuola, così come a casa e nelle loro abitudini di tutti i giorni. Il progetto originario, finanziato nel 2016 da Fondazione Cariplo con il bando “100 Comuni efficienti e rinnovabili” e promosso in prima istanza da Linea Energia (gruppo Lgh), prevedeva il monitoraggio dei consumi elettrici con l’utilizzo dello strumento “CO20 per le utenze pubbliche.

Esso, nel corso dell’anno scolastico 2017-18, ha preso nuova vita e veste all’interno di Pianura Sostenibile. Nello specifico, in questa “chiusura d’annata” sono state coinvolte le classi quarte della scuola primaria e le classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto di Berlingo (Bs) per un totale di 80 studenti.

Un percorso organizzato grazie alla cortese collaborazione della dirigente scolastica Prof.ssa Maria Angela Abrami e degli insegnati di riferimento (Giulia Baresi per la scuola primaria; Manuel Zanola per la secondaria).

Questo progetto è una riconferma significativa per Fondazione Cogeme perché consolida ancor di più i rapporti con le istituzioni scolastiche attivate in questi anni tramite soprattutto progetti educativi. Questa nuova sfida vuole essere un arricchimento ulteriore dell’offerta formativa che Fondazione Cogeme offre al proprio territorio e potrebbe essere riproposta anche per il prossimo futuro” così il Vice presidente Elvio Bertoletti referente del progetto Pianura  Sostenibile.

Far conoscere ai ragazzi l’energia, in particolar modo quella elettrica, accrescendone il senso critico rispetto sull’utilizzo delle risorse a disposizione dell’uomo, erano dunque gli obiettivi principali ai quali Fondazione Cogeme voleva dare una risposta concreta sul campo. Il percorso didattico si è articolato in tre incontri con un focus orientato verso le fonti di energia rinnovabile all’interno del quale si è parlato in modo specifico del funzionamento dell’impianto geotermico e sul fabbisogno energetico sopperito in gran parte dai generatori fotovoltaici presenti proprio nel polo scolastico di Berlingo.